SOCIO SOSTENITORE

INQUINANTI cov

FORMALDEIDE

La formaldeide è un composto organico volatile, caratterizzato da un odore pungente.

Può essere presente sia in ambiente indoor che all’esterno, quasi sempre a minore concentrazione. Oltre a essere un prodotto della combustione (fumo di tabacco e altre fonti di combustione), è anche emesso da resine urea-formaldeide usate per l’isolamento (cosiddette UFFI) e da resine usate per truciolato e compensato di legno, per tappezzerie, moquette, tendaggi e altri tessili sottoposti a trattamenti antipiega e per altro materiale da arredamento.

La formaldeide è quindi da molti anni ampiamente utilizzata nella produzione di materiali per l’edilizia, mobili, prodotti per la pulizia, colle, vernici, disinfettanti, plastiche, coloranti, imballaggi, ecc.; può essere presente anche nell’abbigliamento e nella tappezzeria, in quanto viene spesso utilizzata nei trattamenti di stampa dei tessuti.

Un’elevata umidità relativa e alte temperature favoriscono una maggior vaporizzazione della formaldeide dei materiali legnosi.

Quantità relativamente alte di questo composto vengono prodotte anche nel corso delle combustioni incomplete; in effetti spesso si ritrova come prodotto secondario nei gas di scarico dei veicoli e soprattutto nel fumo di sigaretta.

Effetti sulla salute

La formaldeide causa irritazione oculare, nasale e a carico della gola, starnuti, tosse, affaticamento ed eritema cutaneo. Nel 2004 la formaldeide è stata indicata dall’Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro tra i composti del gruppo 1: cancerogeni certi.

  1. L’odore si può percepire a circa 30-600 µg/mcubo
  2. a 0,1-3 mg/mcubo c’è la soglia dove scatta l’irritazione a naso, gola e occhi
  3. a circa 37-60 mg/mcubo insorge l’edema polmonare e la polmonite
  4. verso i 60-125 mg/mcubo c’è la morte All’interno degli edifici la concentrazione di formaldeide può variare anche di molto sulla base delle fonti inquinanti presenti. In genere si aggira sui 20-60 µg/mc

ATTENZIONE!

La formaldeide è fortemente sospettata di essere uno degli agenti maggiormente implicati nella Sindrome dell’edificio malato (Sick Building Syndrome), tanto da essere utilizzata come unità di riferimento per esprimere la contaminazione di un ambiente indoor da una miscela di sostanze non risolvibili.

Effetti sulla salute

La formaldeide causa irritazione oculare, nasale e a carico della gola, starnuti, tosse, affaticamento ed eritema cutaneo. Nel 2004 la formaldeide è stata indicata dall’Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro tra i composti del gruppo 1: cancerogeni certi.

  1. L’odore si può percepire a circa 30-600 µg/mcubo
  2. a 0,1-3 mg/mcubo c’è la soglia dove scatta l’irritazione a naso, gola e occhi
  3. a circa 37-60 mg/mcubo insorge l’edema polmonare e la polmonite
  4. verso i 60-125 mg/mcubo c’è la morte All’interno degli edifici la concentrazione di formaldeide può variare anche di molto sulla base delle fonti inquinanti presenti. In genere si aggira sui 20-60 µg/mc

ATTENZIONE!

La formaldeide è fortemente sospettata di essere uno degli agenti maggiormente implicati nella Sindrome dell’edificio malato (Sick Building Syndrome), tanto da essere utilizzata come unità di riferimento per esprimere la contaminazione di un ambiente indoor da una miscela di sostanze non risolvibili.

Misure per ridurre l'esposizione

Fumo

Gli agenti cancerogeni prodotti dal fumo di sigaretta ristagnano negli ambienti chiusi.

Materiali

utilizzare prodotti che non la contengono, non acquistare mobili truciolati con resine a base di formaldeide, ecc.

Ventilazione

Calore e umidità ne aumentano le emissioni: favorire i ricambi d’aria e mantenere un’umidità fra il 40 e il 60%.

LA SOLUZIONE

Sistema integrato di pulizia

Un sistema integrato semplice e duraturo. L’unico al mondo che espelle micropolveri, acari, allergeni, inquinanti, batteri e virus con le pulizie ordinarie. 

Open chat